Notizie

Cluster TAV su Panorama della Sanità


Al LINK l’articolo scaricabile in formato PDF.



“FILing GOOD”, una raccolta fondi per una palestra… speciale


Segnaliamo con piacere il progetto dell’IRCCS Don Carlo Gnocchi – FILing GOOD: Gioco e Movimento per stimolare le abilità intellettive e sociali dei bambini con Funzionamento Intellettivo Limite (FIL).

FILing GOOD è un progetto del IRCCS, Fondazione Don Gnocchi, che si rivolge ai bambini con Funzionamento Intellettivo Limite – FIL, una condizione a ponte tra normalità e disabilità intellettiva, caratterizzata da impaccio motorio, difficoltà generalizzate negli apprendimenti scolastici e nella partecipazione sociale. Se non trattato, il FIL si associa a fallimenti scolastici, sviluppo di patologie psichiatriche durante l’adolescenza e l’età adulta, svantaggio socio-economico.

FILing GOOD nasce da un’idea di un gruppo di ricercatori del IRCCS, Fondazione Don Gnocchi, che ha ideato un programma riabilitativo intensivo ed innovativo: il Movement Cognition and Narration of the emotions Treatment – MCNT in cui, attraverso il gioco ed il movimento, i bambini con FIL imparano a ragionare e a “mettersi in gioco”. E’ attraverso il movimento, infatti, che i bambini imparano a scoprire e ad interagire con il mondo.

Aiutaci a promuovere il nostro progetto in modo da garantire un anno di trattamento gratuito ad un gruppo di bambini con FIL in uno spazio attrezzato per le attività motorie di gioco e sportive, e con un team dedicato di specialisti (medici, psicomotricisti, psicologi, ed educatori).

FILing Good è promosso sulla piattaforma “Ogni Sport Oltre” di Fondazione Vodafone,

Se vuoi saperne di più vai al sito https://progetti.ognisportoltre.it/



WELFARE INNOVATION LAB: UNO SGUARDO AL FUTURO DEL SISTEMA SANITARIO


Si è svolto lo scorso 12 luglio 2017 il Welfare Innovation Lab, organizzato dall’Assessorato al Welfare di Regione Lombardia, per parlare dell’evoluzione del concetto di cura attraverso le innovazioni tecnologiche in campo sanitario che caratterizzano il suolo lombardo; e della sfida che il novo modello presentato per la gestione della cronicità riveste per tutti gli attori coinvolti, sia pubblici che privati.

Protagoniste sono state le aziende lombarde che sviluppano soluzioni innovative nel campo dell’healthcare. Grazie alla segnalazione di Regione Lombardia il Cluster TAV ha divulgato l’opportunità ai suoi partner e con piacere si divulga l’esperienza del Dott.re Alessandro Nobili di Officine Ortopediche Rizzoli, azienda che offre soluzioni integrate per la gestione dei servizi di riabilitazione.

La giornata, organizzata in due momenti principali, ha visto un proficuo confronto mattutino tra le aziende che, suddivise in gruppi, hanno partecipato ad un workshop dove ognuna ha potuto presentare le peculiarità del proprio core business confrontando le rispettive metodologie di approccio all’evoluzione dei modelli socio-sanitari. A questa fase è seguita una plenaria dove i responsabili dei tavoli di lavoro hanno sintetizzato i risultati dei workshop mattutini. La plenaria è stata un momento di dialogo aperto che si è arricchito della presenza e dei contributi del mondo accademico e di Regione Lombardia che hanno saputo leggere ed individuare le opportunità che le nuove tecnologie di telecare offrono al sistema sanitario locale nel promuovere una gestione del paziente cronico più efficace ed efficiente.

Il Dott.re Alessandro Nobili, rappresentante di Officine Ortopediche Rizzoli, ci ha confermato come l’innovativa modalità di ascolto, promossa da Regione Lombardia, si caratterizzi come una strategia vincente per permettere un dialogo aperto e costruttivo tra il mondo aziendale e la Regione. Al tavolo da lui presidiato, il confronto con aziende farmaceutiche e multinazionali del settore ha permesso di comprendere ancora di più quanto un servizio di medicina integrata personalizzato, dove il paziente è inserito all’interno di una rete in grado di soddisfare le sue esigenze di cura nel continuum assistenziale, costituisce un modello virtuoso non solo per l’azienda, ma per tutti gli attori che gravitano intorno al processo riabilitativo, tra cui, in primis, il paziente stesso. Concetto che come TAV condividiamo in pieno e che rispecchia la nostra mission di favorire la nascita di sinergie tra mondo della ricerca e aziendale per promuovere efficienza.

“Il Programma Primacura risulta essere un’assoluta novità per il contesto lombardo e nazionale, in cui maggior parte delle soluzioni sono rivolte o al paziente o al mondo clinico, oppure sono basate su piattaforme software e centri servizi “in remoto” che però non riescono a sintetizzare il servizio erogato tra attività dell’operatore e device per la miglior cura del paziente.” Dice il Dott.re Nobili

Da qui nasce la sfida, individuata e raccolta da Regione Lombardia, di riuscire ad integrare i servizi e i prodotti di telemedicina all’interno del sistema sanitario lombardo e nazionale come ulteriore carta vincente per permettere alla nuova riforma di promuovere un ambito di gestione della cronicità orientato all’ottimizzazione delle risorse garantendone comunque facilità di accesso per utenti e caregiver attraverso una tecnologia fruibile e scalabile.



Rehab Week – presente il partner TAV Gloreha


Con piacere segnaliamo che il partner del Cluster TAV, Gloreha, sarà presente alla Rehab Week in programma a Londra dal 17 al 21 luglio.

Rehab Week è l’evento che riunisce numerose conferenze sul campo delle tecnologie per la riabilitazione, in diversi paesi al fine di

Rehab Week è l’evento che riunisce diverse conferenze nel campo delle tecnologie per la riabilitazione al fine di promuovere la comunicazione interdisciplinare e lo sviluppo di relazioni tra diversi attori.

Al congresso verrà presentato l’ultima versione del prodotto GLOREHA SINFONIA per la riabilitazione dell’arto superiore.

Maggiori informazioni al LINK.



POR FESR 2014-2020: Bando “AL VIA” – Agevolazioni Lombarde per la Valorizzazione degli Investimenti Aziendali


In attuazione della DGR 5892/2016 sono finanziati investimenti produttivi, incluso l’acquisto di macchinari ed impianti,  inseriti in adeguati Piani di sviluppo aziendale che contengano, da una parte, un’analisi chiara e dettagliata dello scenario di riferimento e dall’altra, la definizione di una strategia volta a implementare  le condizioni ottimali di produzione, a massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua, a ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo anche la chiusura del ciclo dei materiali, a garantire la salubrità dei luoghi di lavoro, la sicurezza dei processi produttivi e a pianificare azioni di crescita sui mercati nazionali ed internazionali.
Il richiedente potrà presentare domanda su una delle due seguenti linee di intervento:
1. LINEA SVILUPPO AZIENDALE: Investimenti da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;
2. LINEA RILANCIO AREE PRODUTTIVE: Investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.


DOTAZIONE FINANZIARIA:

Risorse del POR FESR 2014-2020 dedicate alla misura agevolativa pari a 75 milioni di euro, a valere sull’Azione III.3.c.1.1, di cui:
-€ 55 milioni POR-FESR 2014-2020 (Fondo di garanzia);
-€ 20 milioni POR-FESR 2014-2020 (contributo c/capitale).
Sono previste le seguenti riserve:
-€ 1.250.000,00 quale riserva di risorse da dedicare all’Area interna Valchiavenna come disposto dal d.d.u.o. 22 marzo 2016 – n. 2069
-€ 3.000.000 quale riserva di risorse da dedicare complessivamente alle imprese che insistono nei Comuni del SLL di Sannazzaro de’ Burgondi e nei Comuni esclusi dagli interventi previsti dalla DGR n. 5752/2016 e appartenenti agli SLL di Stradella e Sondrio
Le risorse a valere sull’azione del POR attivano ulteriori € 220 milioni, di cui 110M€ messi a disposizione da Finlombarda (mediante provvista BEI) e 110M€ da Intermediari Finanziari Convenzionati.
CHI PUO’ PARTECIPARE:
Possono presentare Domanda le PMI:
• iscritte al Registro delle imprese;
• con sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione;
• attive da almeno 24 mesi;
• con codice ATECO primario appartenente ad una delle categorie previste nell’Allegato 2  dell’Avviso.
Oppure, indipendentemente dal codice Ateco primario di appartenenza le PMI iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia, in attuazione del decreto n. 1132 del 17/02/2015, ai sensi della l.r. 31/2008 ART. 13 BIS
CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE:
A fronte di Progetti presentati con spese ammissibili tra €53.000 e fino a 3ML per Sviluppo aziendale e fino a 6ML per Rilancio aree produttive, l’Intervento agevolativo si compone di:
• Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra €50.000 e fino a € 2.850.000);
• Garanzia regionale gratuita del 70% ad assistere il Finanziamento;
• Contributo a fondo perduto in conto capitale variabile a seconda della dimensione aziendale e del regime di aiuto scelto
COME PARTECIPARE:
La Domanda può essere presentata a partire dalle ore 12,00 del giorno 5 luglio  2017 e sino al 31 dicembre 2019, data di chiusura dello sportello.
La Domanda può essere presentata esclusivamente per mezzo di SiAge raggiungibile all’indirizzo www.siage.regione.lombardia.it, previa profilazione, da parte del solo Legale Rappresentante del Soggetto Richiedente, sulla piattaforma stessa.  Non sono pertanto ammessi conferimenti di mandati e/o procure speciali a soggetti terzi.
Nella Domanda devono essere fornite, tra le altre, le seguenti informazioni:
a) informazioni generali relative al Soggetto Richiedente;
b) descrizione dell’attività del Soggetto Richiedente;
c) relazione contenente finalità e descrizione del Progetto;
d) riferimenti dell’Intermediario Convenzionato che si ritiene di coinvolgere nel Finanziamento;
e) informazioni relative al calcolo della dimensione d’impresa (effettivi, fatturato o totale attivo di bilancio, imprese collegate e associate);
f) codice di attività primario in cui si opera (Codice Ateco 2007).
Ulteriori informazioni sono disponibili al LINK di Regione Lombardia.


IMPORTANTE OPPORTUNITA’ DI VISIBILITA’ PER I PARTNER


Doppia Opportunità per le Organizzazioni che operano nei settori dell’Health Data Analytics, Electronic Health Record Systems e Digital Solutions for Citizens and Healthcare Providers.
La Commissione Europea sta preparando delle iniziative di eHealth a supporto del Digital Single Market pertanto ha contattato i Reference Site regionali per individuare informazioni utili a strutturare le future opportunità di finanziamento. Tra questi è presente anche la Fondazione TAV, che ha acquisito il riconoscimento a Reference Site all’interno della candidatura di Regione Lombardia,Regione Lombardia inoltre ha colto l’occasione di presentare, durante il Welfare Innovation Lab del 12 Luglio, all’interno dell’intervento del Dott.re Maurizio Bersani, Direzione Welfare Regione Lombardia, il novero delle Organizzazioni interessate che saranno segnalate alla Commissione Europea. Per questo, ieri, siamo stati contattati da Regione per condividere con le nostre Organizzazioni quest’ulteriore opportunità che vi stiamo segnalando.

A tal proposito chiediamo, alle organizzazioni che stanno
:
  1. developing or acquiring new electronic health record (EHR) systems providing for citizens’ secure access to their health data and/or advanced health data analytics or are interested in doing so
  2. health data analytics using  supercomputing/high-performance computing – advanced data infrastructure supporting health data exchange and use of big data – or are interested in doing so
  3. rolling out / deploying interactive digital solutions (integrated with health and care systems) that facilitate feedback interaction between citizens and healthcare providers or planning to roll out such solutions

di segnalare, entro lunedì 10 luglio, all’indirizzo [email protected] l’interesse a far parte della rosa di Organizzazioni che Regione Lombardia e il TAV, condivideranno con la Commissione Europea e che verranno presentate durante il Welfare Innovation Lab del 12 Luglio indicando:

  1. a quali dei temi sovra elencati l’organizzazione è interessata
  2. se si è interessati o si posseggono già le tecnologie o i servizi elencati
  3. fornendo una presentazione PDF o PPT dell’eventuale tecnologia o servizio posseduto
  4. riferimenti di una persona di contatto 


Ricerca e Cultura: le opportunità in Horizon 2020


Martedì 4 luglio 2017 dalle ore 9.30 alle 17, in sala Marco Biagi di Palazzo Lombardia si terrà il convegno Ricerca e Cultura. Le opportunità in Horizon 2020 organizzato in collaborazione con Europe Direct Lombardia e APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea.

H2020 sostiene i progetti di ricerca e innovazione e stimola la costituzione di consorzi internazionali e multidisciplinari, coinvolgendo anche il settore privato. La cultura incarna ciò che siamo, il passato da cui veniamo e il futuro che ci aspetta. Investire nella ricerca su di essa rappresenta un passaggio fondamentale per determinare un futuro sostenibile a livello europeo ed è possibile farlo investigando tutte le opportunità che ci sono offerte.

Il  programma è strutturato su tre priorità: eccellenza scientifica, leadership industriale, sfide della società. Esse saranno il focus della giornata informativa, che ha come obiettivo quello di aumentare la consapevolezza sulle opportunità in ambito culturale presenti in Horizon 2020.

La partecipazione è gratuita previa REGISTRAZIONE.

Per scaricare il programma clicca QUI.